91° ADUNATA NAZIONALE ALPINI
TRENTO 11-12-13 maggio 2018

“Che sia l’Adunata della conciliazione”

Sebastiano Favero, Presidente Nazionale Ana

La 91° Adunata Nazionale degli Alpini nell’anno del centenario dalla fine della Grande Guerra si terra’ a Trento, dall’11 al 13 maggio 2018.
Per la città di Trento si tratta della quinta adunata dopo quelle del 1922, del 1938, del 1957 e del 1987.Sono gia’ partiti  i lavori organizzativi. L’evento commemora la prima adunata spontanea tenutasi sul monte Ortigara nel vicentino, si svolgerà su tre giorni ed avrà suo culmine domenica, con la sfilata di decine di migliaia di alpini per le strade della città. Gli iscritti all’Associazione Nazionale Alpini, divisi per Sezioni Ana d’appartenenza (i primi a sfilare sono gli alpini delle Sezioni all’estero, ultimi quelli della Sezione ospitante) saranno come sempre accompagnati dalla bande e fanfare sezionali alla presenza delle autorità politiche locali e nazionali.Si stima che saranno 500 mila persone le persone che, tra alpini e famiglie, verranno a Trento per partecipare alla grande Adunata Nazionale a celebrazione del centenario della fine della Grande Guerra.

La possibilità di ritornare in alcuni dei luoghi simbolo dell’epopea delle penne nere nella straordinaria ricorrenza del centenario della Grande Guerra, insieme al già di per sè fortissimo radicamento alpino del Triveneto, promettono di far battere ogni record all’Adunata Nazionale del 2018.

Il Coa, il Comitato che avrà il compito di preparare e gestire l’evento, e’ gia’ al lavoro.

Presieduto da Renato Genovese, consigliere nazionale dell’Ana, il comitato avrà anche dei componenti locali: Maurizio Pinamonti, capo della sezione Ana di Trento, con funzioni di vicepresidente, Mauro Bondi, Paolo Frizzi in veste di consulente legale, Giorgio Debiasi, Luciano Rinaldi in qualita’ di segretario, l’assessore provinciale al turismo Tiziano Mellarini, delegato dal presidente della Provincia Ugo Rossi, e il consigliere comunale Massimo Ducati, delegato dal sindaco Alessandro Andreatta. Tra i componenti del comitato anche Adriano Crugnola, direttore generale dell’Ana, Michele Dal Paos e Massimo Curasì.

Per la prima volta non viene utilizzato un simbolo di significato “militare”. Gli alpini: “Noi non siamo per la guerra o le contrapposizioni, ma siamo per le regole e memori di quanto è accaduto in passato difendiamo la pace”.

Le divisioni non servono a nulla” è questo il messaggio forte di pace, di unità e riconciliazione che gli Alpini trentini hanno voluto lanciare per l’Adunata 2018 che avrà come simbolo una colomba.

Un logo che ha certamente un grande impatto ed e’, da un certo punto di vista, innovativo per il mondo alpino: l’idea di pacificazione all’esito del centenario (ecco la colomba), il richiamo alla penna (che è anche coda della colomba) ed il simbolo numerico dell’adunata (91). Il nome della città di Trento è disegnato ispirandosi alla tecnica futurista di Depero.

News&Eventi